Missione: Comunità dell’Anima

Punto 3 del Manifesto del Movimento Arte Spirituale - MISSIONE: COMUNITÀ DELL’ANIMA Siamo qui per portare il nostro contributo e sostegno a tutti coloro che ne sentono il bisogno parlando dell’invisibile attraverso il cuore dell’Arte.

Il Manifesto del Movimento Arte Spirituale

3 – MISSIONE: COMUNITÀ DELL’ANIMA
Siamo qui per portare il nostro contributo e sostegno a tutti coloro che ne sentono il bisogno parlando dell’invisibile attraverso il cuore dell’Arte.

 

Siamo qui per portare il nostro contributo e sostegno a tutti coloro che ne sentono il bisogno parlando dell’invisibile attraverso il cuore dell’Arte.
Oggi scrivo per parlarti del terzo punto del Manifesto e la cosa buffa è che dopo diverso tempo, da quando lo scrivemmo con Marina, lo rileggo e io stessa mi stupisco.
Sì insomma, mi sembra come se lo leggessi per la prima volta sotto una luce diversa, anche questa la magia del ricordare a noi stessi i valori di riferimento che vogliamo ci guidino.
Infatti i punti del Manifesto sono proprio questo, valori di riferimento, che poi possono essere applicati in modo personale, ma che delineano una filosofia, una corrente che ci auguriamo, un giorno, possa essere portata avanti da altri artisti, chissà…

Leggi tutto “Missione: Comunità dell’Anima”

Le Dodici Notti – le Opere del Contest

Felice 2020 a tutti! Inauguriamo l’anno nuovo con i messaggi e le opere che abbiamo ricevuto, ringrazio chi ha partecipato e ha condiviso con noi il proprio viaggio di ascolto e trasformazione di queste dodici notti magiche.

 

“12 + 1” di Dennis Randi:

L’opera si intitola “12 + 1” come i colori che la compongono. L’opera è a pastello e misura 72×31 cm.

Per Dennis è stato un esperimento scoprire, mentre i colori venivano fuori, che non c’era alcun controllo verso di loro. La gradazione dei colori indica una sorta di percorso. Potrebbe essere una strada… è aperta a molteplici interpretazioni, potrebbe essere un passaggio.

 

“Luce” di Alice Piazza:

 

Acquarello con tecnica mista su cartoncino liscio 29×21 cm.

Nel momento più oscuro, nel periodo più nero e desolante arriva sempre, prima o poi una Luce. Una scintilla che inizialmente lieve e tremula comincia ad emanare la sua fiamma, un bagliore che conforta, accoglie, solleva e dà speranza. La Luce della ritrovata via dentro sé stessi e del coraggio di non arrendersi. Dalla voglia di guardare oltre, accogliere il momento non propizio ma pur sempre necessario… una Luce che senza la sua oscurità non potrebbe esistere e che assieme a lei crea magia ed atmosfera.

 

“Frau Holle” di Tamara Catania:

Tecnica del chiaro e scuro con grafite su cartoncino 21×14,8 cm.

Frau Holle è una fiaba germanica dei fratelli Grimm che ha caratterizzato in particolar modo la mia infanzia, è una fiaba che mi trasporta in luoghi e tempi pieni di magia e saggezza. Le antiche tradizioni giungono a noi grazie alla storia di questa “fata” che lungo il mio percorso spirituale mi fa da guida. In queste notti è tornata più viva che mai riaccendendo il mio amore per la terra e lo sciamanesimo.

 

Queste dodici notti sono state un piccolo viaggio che ci ha introdotti in un nuovo decennio, il nostro augurio è che la vostra arte possa sempre risplendere di magia.

Tamara Catania

 

 

Le Dodici Notti – Contest Artistico

“La Notte degli Angeli” e "Contemplium" di Tamara Catania. Riscoprendo la magia delle Dodici Notti: concorso artistico gratuito dal 24 dicembre 2019 al 9 gennaio 2020. Verranno selezionate tre opere che saranno esposte al prossimo evento del Movimento Arte Spirituale.

Riscoprendo la magia delle Dodici Notti: Concorso Artistico gratuito dal 24 Dicembre 2019 al 9 Gennaio 2020. Verranno selezionate tre opere che saranno esposte al prossimo evento del Movimento Arte Spirituale.

Dopo un Novembre di stasi l’aria frizzante di Dicembre ha ridato movimento spezzando l’incantesimo d’immobilità che l’Autunno porta con sé.
Nella notte tra il 21 e il 22 il solstizio ha aperto le danze ai festeggiamenti che ci accompagneranno fino alla fine di quest’anno e all’inizio del prossimo. Ricordo ancora l’emozione che si poteva percepire con l’apertura del nuovo millennio, ci credete che abbiamo già scritto la storia di questo primo ventennio?

A tal proposito oggi vorrei parlarvi delle Dodici Notti “Magiche”che cominciano alla viglia di Natale per terminare poi con l’Epifania.

Nei tempi antichi queste notti erano considerate un passaggio nel tempo dove passato e futuro si trovavano a coincidere, questo perché ogni notte simboleggia uno dei dodici mesi passati e contemporaneamente uno dei dodici futuri.
Queste notti, nella spiritualità, sono occasioni per vivere la propria interiorità, riflettere su quanto vissuto e per mettere a fuoco i prossimi passi da percorrere.

Sogni, intuizioni e stati d’animo sono messaggi preziosi che, durante questo periodo, vanno raccolti e custoditi: come piccoli semi fioriranno nei mesi avvenire.

Astronomicamente ci troviamo nel punto più vicino al Sole e astrologicamente questo significa che la connessione con la nostra stella e la propria luce interiore si fa più intensa ed intima. Fuori il pianeta è avvolto dall’oscurità invernale, la terra è dormiente, gli animali al riparo dal gelo eppure dentro si accende una scintilla.
Ogni notte un segno zodiacale viene illuminato rivelando il proprio dono: si comincia con la prima notte del 24 Dicembre connessa al capricorno proseguendo con le seguenti connesse ad Acquario, Pesci, Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione e Sagittario. La tredicesima, quella del 6 Gennaio, è chiamata “Epifania” ovvero “Manifestazione” e chiude questo periodo di magia e introspezione dando alla luce un messaggio.

Numerose sono le storie, i miti e le leggende che si collegano alle dodici notti ma non è l’obiettivo di questo articolo narrarvele, su internet si trovano numerose informazioni e ognuno di noi troverà maggiore connessione con alcune rispetto alle altre.

Proprio per l’unicità, l’introspezione e la magia che questo periodo offre, il Movimento Arte Spirituale ha deciso di indire un Contest Artistico che unisce la dimensione spirituale al canale artistico.

È un concorso aperto a tutti: artisti e spiritualisti che hanno voglia di condividere la magia di questo momento. A fine concorso verranno selezionate tre opere che potranno essere esposte gratuitamente al prossimo evento pubblico del movimento, qui sotto il regolamento per partecipare.

Contest Artistico gratuito aperto a tutti (artisti e non).

Durata del Concorso: dal 24 Dicembre 2019 al 9 Gennaio 2020.

Tema del Concorso: Le dodici Notti. Durante il periodo indicato i partecipanti potranno realizzare una propria opera (pittorica, illustrativa, scultorea o fotografica) che racconti a proprio piacimento la magia di queste dodici notti. Si può prendere spunto dalle numerose tradizioni, storie e correnti spirituali connesse a questo tema ma l’invito è quello di aggiungere una componente personale ed unica che potrete focalizzare nelle stesse notti.

Lasciatevi trasportare dalla magia, ascoltatevi, meditate, esplorate: l’opera è il culmine di una ricerca interiore.

Come partecipare: inviare entro le ore 24:00 del giorno 9 gennaio 2020 una fotografia di buona risoluzione all’indirizzo email info@movimentoartespirituale.com con una breve descrizione dell’opera.

A fine concorso, le fondatrici Alice Piazza e Marina Ravaioli, sceglieranno tra le opere ricevute le tre più significative che verranno esposte gratuitamente durante il prossimo evento del Movimento Arte Spirituale (da organizzare). Per ragioni logistiche le opere originali devono avere dimensioni massime di 80×80 cm per i quadri/foto e 80x80x80 cm per le sculture/installazioni.

Oltre al talento artistico si presterà attenzione al messaggio interiore e spirituale, chiunque voglia esprimersi con l’arte è ben accetto aldilà delle capacità artistiche che si possiedono. Ciò che conta è l’esperienza dello spirito attraverso l’atto artistico.

È vero che in questo periodo di festeggiamenti non si ha molto tempo a disposizione, tuttavia questa potrebbe essere un’occasione per ritagliarsi un momento di ascolto in mezzo alla frenesia di pranzi e cene e accogliere i doni che l’universo a Natale accende nei nostri cuori.

Tamara

(in copertina: “La Notte degli Angeli” e “Contemplium” di Tamara Catania).

Un Nuovo Mondo

Il Manifesto del Movimento Arte Spirituale Punto 2 - UN NUOVO MONDO Costi quello che costi ci sarai sempre e comunque perché sei una colonna portante di un nuovo mondo.

Il Manifesto del Movimento Arte Spirituale

2 – UN NUOVO MONDO
Costi quello che costi ci sarai sempre e comunque perché sei una colonna portante di un nuovo mondo.

Eccomi di nuovo col nostro appuntamento, che tratta dei punti del Manifesto del Movimento Arte Spirituale.  Come promesso li vedremo in modo più approfondito, uno ad uno. Oggi tocca al secondo punto: “Un Nuovo Mondo”.

Beh che altro aggiungere, sembra l’inizio di uno di quei film catastrofici, profetici-barra-visionari che ogni tanto vengono prodotti per farci riflettere, giusto un attimo, sull’insensatezza di crederci il Centro dell’intero Universo…

Quindi partiamo per gradi, perché “un Nuovo Mondo”?

Vogliamo usare l’arte come canale, ponte e strumento di riflessione, ispirazione, crescita personale e collettiva e possibilità di confronto e scambio di prospettive, perciò serve la Visione di un Nuovo Mondo.

Innanzitutto un mondo nuovo, in campo artistico, necessita di due basi fondamentali: Leggi tutto “Un Nuovo Mondo”

Passo dopo passo

Donna che cammina sulla spiaggia. "Non importa se vai piano, l'importante è che non ti fermi" Confucio

A volte mi capita di leggere “per caso” frasi che sembrano essere un messaggio esattamente adatto per la situazione in cui mi trovo. Non so se ti è mai capitato di avere come una scossa, un brivido, ascoltando una frase per strada o leggendo poche righe mentre aspetti il bus.

Quella che mi ha ispirato oggi è attribuita a Confucio e dice: 

“Non importa se vai piano, l’importante è che non ti fermi”

Mi è arrivata in un momento in cui tutto mi sembra immobile e gli obiettivi sempre più lontani dal realizzarsi. Ecco, è uno di quei periodi della vita (artistica e non) e dell’anno in cui mi sento come dentro un materiale tipo ovatta, qualcosa che mi frena e impastoia le gambe: quando tutto è in discussione e ci sono tante cose da fare… ma sei paralizzato. Leggi tutto “Passo dopo passo”

Artista della Luna

L’argomento di questo post ha giocato un ruolo fondamentale nella mia vita. Sebbene come il titolo suggerisce l’arte centra sempre, desidero spogliarmi dell’artista e lasciare la parola alla donna che in questa vita sono prima di essere tutto il resto.
Per qualche istante il Movimento Arte Spirituale si tinge di rosso e non a caso le fondatrici Alice Piazza e Marina Ravaioli sono donne!
Il tema del Sacro Femminile mi è molto caro, il racconto di Donna Orsa fu proprio la prima scintilla che diede vita alla stesura di Cantastorie.

Conoscermi, scoprire di cosa fossi capace e perché ero capitata proprio su questo pianeta con la passione per fiabe e colori mi ha portata a cominciare la mia ricerca dalla mia caratteristica primaria: essere donna.

Leggi tutto “Artista della Luna”

Sei a Servizio

Il Manifesto del Movimento Arte Spirituale 1 - SEI A SERVIZIO Donare il proprio contributo per il bene collettivo attraverso l'Arte.

Il Manifesto del Movimento Arte Spirituale

1 – SEI A SERVIZIO
Donare il proprio contributo per il bene collettivo attraverso l’Arte.

Ciao, in questi prossimi post scritti da me (Alice) ti voglio parlare dei punti del Manifesto.

Quando assieme a Marina ci incontrammo per rinchiuderci due giorni interi in casa sua a creare e letteralmente dare vita, forma e contenuto al Movimento Arte Spirituale, nacque il Manifesto con i suoi 8 punti.

Sia sulla pagina Facebook che sul sito puoi trovarli e già in precedenza li abbiamo spiegati, ma stavolta voglio cogliere l’occasione per approfondire un attimo l’aspetto filosofico che vi sta dietro.

Letti così, ad una prima occhiata esterna e magari superficiale, potrebbero apparire “leggi universali” che imperversano sul nostro cammino appesantendolo invece che ispirarlo. Ovviamente capita anche il contrario, che artisti ci contattino perché emozionati, coinvolti e partecipi dei nostri stessi valori, ma vediamoli dunque…

Il primo punto è quindi “SEI A SERVIZIO – Donare il proprio contributo per il bene collettivo attraverso l’Arte”.

Leggi tutto “Sei a Servizio”

Tempo di potature

Albero di magnolia prima di essere potato, un po' come noi esseri umani prima di fare spazio e togliere rami secchi o rigogliosi che però ci creano difficoltà nel crescere.

Immagina una pianta alta e forte: una magnolia rigogliosa, dalle grandi foglie verdi e lucide. A uno sguardo superficiale sembra tutto a posto, anche se un occhio esperto vede che lei si sta “svuotando” al suo interno.

No, non sono impazzita e questo è sempre il blog del Movimento Arte Spirituale (non “giardinaggio per tutti”). Ho voluto iniziare questo post prendendo spunto da un fatto successo di recente a casa mia, la potatura drastica della magnolia di cui sopra.

Abbiamo da poco parlato di quello che porta l’Autunno con le parole di Tamara  nella sua riflessione “Un quadro che Muta”.

Oggi vorrei parlare di questo periodo dell’anno come di un’occasione per fare spazio e per riprendere forza, preparandoci per l’arrivo della stagione fredda.

Leggi tutto “Tempo di potature”

Un Quadro che Muta

Trovo difficile scrivere in questo periodo dell’anno.

Come la vegetazione anche il mio spirito avverte l’esigenza di entrare in sé stesso, in raccoglimento.
Percepisco il desiderio di silenzio e ascolto interiore e mi sono domandata con quali parole poter raccontare l’antica magia dell’autunno. Più che descrivere dei concetti mi piacerebbe trasportarvi all’interno di un’opera magnifica, un quadro che muta al mutar delle stagioni.

Con la pioggia
si leva il profumo della terra;
nella foresta umida
piedi nudi posano
sopra un tappeto di ruggine,
nudi
come rami di alberi
in autunno. Leggi tutto “Un Quadro che Muta”

La Perseveranza di Saetta

Stamattina andando in macchina a fare delle commissioni, mi imbatto di nuovo in Saetta. Un anziano signore, indiscutibilmente perseverante, che talvolta incrocio intento ad attraversare una stradina di campagna, con il suo fare comprensibilmente lento, calmo, ma determinato.

Quando passa Saetta è un momento di riflessione e crescita personale, no non sto scherzando!

A prima vista potresti ridere di lui, convinto che il tempo non passerà inesorabile sul tuo cammino e il tuo corpo pigro ma giovane, e che illusoriamente credi procederà con la stessa agilità di adesso anche tra 40 anni. Ma caro mio, l’incedere dell’invecchiamento delle cellule in questa vita arriva e conta per tutti.

Comunque sia, Saetta fa come il calabrone e cito:

“secondo la fisica il calabrone non potrebbe volare. Eppure lui non lo sa e vola”.

Leggi tutto “La Perseveranza di Saetta”